Un bar, un parrucchiere e un negozio di poste private: sono questi i primi tre esercizi commerciali sanzionati dalla Polizia Municipale di Salerno con mille euro di multa per mancato utilizzo delle mascherine. A essere multati i gestori o i loro dipendenti. Il sindaco Vincenzo Napoli aveva annunciato, già qualche giorno fa, la volontà di intensificare i controlli. Proprio nella provincia di Salerno o sono registrati molti dei nuovi contagi degli ultimi giorni in Campania, e il primo cittadino, d’intesa con il prefetto, aveva già disposto un giro di vite nei controlli. Il titolare del bar multato questa mattina protesta e annuncia ricorso.

«Nel mio locale – ha spiegato il gestore il quale chiede che non venga divulgato il suo nome – sono entrati un agente e un altro in borghese. Il verbale è stato fatto a me. Io non indossavo la mascherina ma solo perché stavo bevendo un bicchiere di acqua. Ho la testimonianza della mia collaboratrice -che peraltro indossava la mascherina- e di un cliente. Non pagherò la multa, farò ricorso. Siamo stati chiusi sessanta giorni per via della pandemia. Questa multa non ci voleva proprio. Io già facevo entrare i miei clienti solo con la mascherina e da stamattina, dopo l’ordinanza regionale, sono stato ancora più categorico».