«Ci risiamo. Abbiamo un nuovo caso di Coronavirus a Somma Vesuviana». Lo ripete il sindaco di Somma Vesuviana, Salvatore Di Sarno: «Tutti quei negozi, locali, luoghi chiusi dove verranno trovate persone senza la mascherina indossata, verranno chiusi. Ci saranno i controlli perché dobbiamo impedire assolutamente il ritorno al recente passato. L’ultima ordinanza del Presidente della Regione ha giustamente irrigidito i controlli e le pene in caso di inosservanza delle norme. All’interno dei luoghi chiusi dobbiamo tutti mettere la mascherina».

E ancora: «Vogliamo ritornare alla fase acuta? Quando siamo in gruppo con gli amici è quasi sempre impossibile garantire la distanza di sicurezza che deve essere minimo di un metro ed allora dobbiamo obbligatoriamente mettere la mascherina anche se siamo all’aperto. Questi atteggiamenti stanno favorendo la trasmissione del virus il cui indice di contagio è ritornato al di sopra dell’1. Per goderci l’estate dobbiamo ricordarci che il Coronavirus c’è e circola e lo testimoniano i dati di queste ore. Una nuova chiusura sarebbe un danno pesante per l’economia sommese ed italiana. Ma non è solo all’economia che dobbiamo pensare, ma anche ai nostri anziani, ai nostri ragazzi, a noi tutti e rispettare l’altro. Speriamo bene e rispettiamo le norme», conclude.