A soli due giorni dall’arresto per aver rinvenuto – in seguito ad una accurata perquisizione presso la sua abitazione di Benevento – un’arma clandestina con matricola abrasa e completa di caricatore, con relative munizioni, il gip presso il tribunale di Benevento ha disposto i domiciliari per Luigi Immobile di Torre Annunziata. Accolta la richiesta del difensore di fiducia, l’avvocato Antonio Iorio del Foro di Torre Annunziata. Il giudice ha ritenuto che il pericolo di reiterazione dei reati in capo ad Immobile potesse essere salvaguardato con la misura meno afflittiva degli arresti domiciliari.

L’uomo torna quindi proprio presso l’abitazione dove è stata rinvenuta l’arma completa di caricatore e munizioni, un’abitazione nel capoluogo sannita. Torna quindi libertà Luigi Immobile di Torre Annunziata nonostante i numerosissimi precedenti penali, molti dei quali specifici in materia di armi e di reati concernenti l’uso delle armi.