fbpx
Home Cronaca Scoppio Adler, niente fuga di gas: piste del macchinario esploso o della...

Scoppio Adler, niente fuga di gas: piste del macchinario esploso o della bomba

Un possibile attentato? Ipotesi difficile ma non ancora scartata da parte degli inquirenti, anche se la pista più accreditata resta quella dello scoppio di un macchinario. Sono le indagini che riguardano l’esplosione alla Adler di Ottaviano di poco più di un mese fa, quando perse la vita l’operaio 55enne Vincenzo Lanza, ed un altro giovane rimaste gravemente ferito. Ora è fuori pericolo ma resta ricoverato. Le indagini hanno finora escluso la possibilità della fuga di gas. Dai rilievi non ci sarebbero lesioni nella condotta sotterranea del metano.

Insomma, la pista più battuta resta quello di uno scoppio di un macchinario, magari per qualche improvviso malfunzionamento, mentre per la bomba – come dice Il Mattino – manca il cratere che sarebbe la prova regina, anche se non si può escludere che un eventuale ordigno possa essere stato posizionato in alto. In tal senso si cercando tracce di esplosivo che per ora non sono emersi. C’è ad ogni modo un’azienda seria come la Adler, una famiglia fortemente ferita per il lutto ed un’intera comunità che cerca la verità per una tragedia che avrebbe potuto avere proporzioni ancora più grosse.