Un gigante buono, così è descritto dagli amici Marco De Sarno, il 33enne rimasto ucciso sabato nell’incidente sulla Statale 268 tra Sant’Anastasia e Somma Vesuviana. E sono in tanti a raccontare dei suoi gesti di bontà anche nel periodo di Covid-19. Domani a Saviano ci sarà per lui l’ultimo saluto. Oggi la salma è stata liberata e domani pomeriggio arriverà nella sua abitazione per essere poi sepolto nel cimitero di Camposano.

Tv Paradise, sul fronte della beneficenza, fa sapere che «Marco durante la quarantena ha donato a Pino Grazioli coperte ed altro materiale per persone più bisognose». Ma i gesti di bontà del giovane camionista sarebbero tanti e che ha sempre taciuto. Restano ancora ricoverati in gravi condizioni il figlio Bryan di 3 anni e la compagna Valeria. Ricoverata ma non in pericolo di vita anche la figlia di 7 anni.