Salvini fa show a Castel Volturno e sfida: «Tornerò a Mondragone entro una settimana»


494

«Chi non vuole cambiare le cose a Caserta, Napoli e in Campania è la camorra, è l’unica che ci guadagna dai rifiuti in strada o dal lavoro illegale. Detto questo, tornerò con ancora più grinta a Mondragone entro una settimana». Così il leader della Lega Matteo Salvini in visita a Castel Volturno per un incontro con i sostenitori nella seconda giornata del suo tour campano con vista sulle regionali di settembre: «Per la prima volta alle elezioni in Campania ci siamo anche noi, c’è il simbolo della Lega – arringa la piazza – Io dico che la differenza la fa la squadra: al di là del centravanti ci sono 10 giocatori. Vediamo se i campani sceglieranno De Mita, De Luca e Mastella o se proveranno a cambiare». Ha messo Vincenzo De Luca nel mirino, il Capitano: «Più che occuparsi di Mes e di lanciafiamme, De Luca dovrebbe occuparsi dello smaltimento dei rifiuti. Ci sono ancora 5 milioni di ecoballe che da anni intossicano la Campania. Non ci sono impianti di valorizzazione dei rifiuti in Campania e questo è un regalo alla malavita». Il segretario della Lega ha criticato anche il sindaco di Napoli Luigi de Magistris: «Non so cosa farà nella vita, so che Napoli è la città più indietro di tutta la Campania parlando di sviluppo, ambiente e innovazione. Ci sono già molte persone a disposizione per le elezioni del Comune di Napoli che ci saranno tra un anno. C’è tanta voglia di cambiamento, tanti imprenditori, professionisti e persone che non hanno mai fatto politica mi abbiano detto se serve ci sono l’anno prossimo».



Non sono mancati momenti di tensione a Castel Volturno , quando il leader della Lega, dopo aver concluso il comizio in piazza 8 settembre 1943, ha fatto una passeggiata per alcune viuzze del centro storico, ed è stato contestato da alcuni manifestanti: «Vattene» gli hanno urlato, mentre altri esponevano uno striscione già visto ieri a Mondragone. Agenti della Digos di Caserta sono intervenuti per riportare la calma; il resto l’hanno fatto i sostenitori di Salvini, che l’hanno applaudito intonando in coro «Salvini, Salvini».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE