Petrolio scaricato nelle fogne a Sarno: nuovo allarme ambientale


863

Durante la giornata del 28 giugno nel comune di Sarno si è tenuta una manifestazione ambientalista, organizzata dalle associazioni Spartacus e Briganti Sarrastri, per ripulire le acque del Rio palazzo, affluente del fiume Sarno. Ma intanto continuano a segnalarsi episodi terribili, come quello del petrolio trovato nelle caditoie della città durante un’opera di disostruzione.



“In questi giorni, con ufficio tecnico del Comune, la Sarim e vigili urbani, siamo interventi in alcune zone periferiche sull’ostruzione delle caditoie, problemi al deflusso delle acque. Inutile dire, ancora una volta, quanto la scelleratezza di alcuni crei danni all’intera comunità. Oltre a rinvenire rifiuti, in alcuni punti è stata constatata la presenza di miscele oleose, liquido viscoso del tipo petrolio. Abbiamo provveduto alla pulizia ed alla bonifica. Ogni intervento risulterà sempre vano fino a quando non ci sarà in tutti una presa di coscienza. Ogni scempio simile si ripercuote sull’ambiente, sui servizi, sull’efficacia ed efficienza della rete, su ciascun cittadino. Il mio appello è a sentire propria ogni parte di questa terra. Preservare, tutelare ciò che ci circonda significa rendere sempre più vivibile la nostra città”, ha detto il vicesindaco Roberto Robustelli a “Il Mattino”.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE