“Un assurdo e vergognoso episodio di violenza e di apologia dell’odio di razza e del razzismo si è consumato durante la scorsa notte nella nostra Citta’. Due delinquenti, forse su mandato di qualcuno, hanno strappato dall’inferriata di un Palazzo dove ha sede il PD di Portici un manifesto contro il razzismo, affiggendone un altro contro gli Stati Uniti d’America ed il suo Popolo”. Lo rende noto il sindaco di Portici Enzo Cuomo. “La Polizia di Stato ha rimosso lo striscione offensivo e grazie al sistema di videosorveglianza cittadino sta svolgendo le indagini per identificare gli autori di tale vergognoso gesto, poi spero riusciremo a scoprire anche eventuali mandanti, prosegue il sindaco.

Il manifesto contro l’America apparso poco dopo e subito rimosso dalla polizia

Mi è dispiaciuto constatare che nessuna condanna per il gesto e nessun messaggio di solidarietà verso le forze della maggioranza consiliare e politica sia pervenuta dai gruppi consiliari di minoranza, ma d’altronde sulla loro scorrettezza politica ed istituzionale non ho mai avuto dubbi, sono certo che se fosse stato al contrario le forze politiche e consiliari della maggioranza avrebbero certamente ed immediatamente espresso solidarieta’ agli offesi e condanna del gesto, tuona Cuomo. La fratellanza tra le persone ed i popoli di diverse razze, etnie o paesi sara’ sempre un valore fondante delle istituzioni di questa Città fin che io sarò sindaco, ma credo anche quando non lo sarò più. Nella qualita‘ di Sindaco ho disposto che uno striscione contro il Razzismo venisse esposto sulla facciata di un Palazzo Comunale al Corso Garibaldi a nome della nostra intera Comunità”, conclude Cuomo.