Lutto a Nola, è morto l’ex sindaco e docente universitario Gino Buonauro


712

Dolore in città per la morte dell’ex sindaco Gino Buonauro (nella foto). Parole di cordoglio sono state espresse dal sindaco Gaetano Minieri sulla pagina social. «Un impegno costante al servizio del territorio e dei giovani vissuto su più fronti, con grinta e determinazione. La scomparsa di Gino Buonauro ci lascia increduli. Professionista serio ed attento, la sua passione civile e culturale ben si allineava con i suoi impegni accademici. “La città di Nola merita un’istituzione universitaria” amava ripetere rimarcando la necessità di un dialogo costruttivo con gli organi preposti alla sua attivazione. Una vita vissuta tra i libri, con l’occhio perennemente rivolto al benessere della città. Sotto la sua guida sono nati tanti progetti ed ancora oggi, nonostante una vita più riservata, continuava il suo “disegno” per Nola. Ciao Gino, sei stato mente illuminante per questa città che ha avuto l’onore di averTi come sindaco», scrive Minieri.



«Con Gino si chiude l’era del fervore culturale, delle idee progettuali costruite a misura di città con cognizione e senso di responsabilità. Una brutta perdita per Nola che perde non solo un amico ma anche uno degli uomini vecchio stampo da cui prendere esempio», a parlare è Felice Scotti, presidente della fondazione Hyria Novla, la scomparsa del professore Luigi Buonauro, già sindaco di Nola e presidente della Pro Loco “Nola Città d’arte”. Un impegno trasversale vissuto su più fronti, sempre al servizio del territorio e dei giovani a cui Buonauro guardava con perenne ottimismo. «Con Gino Nola ha vissuto anni di grande attivismo non solo culturale ma anche sociale con idee di rinnovamento che amava portare negli organi che presiedeva, a cominciare dalla Pro Loco che, sotto la sua guida, ha visto nascere diversi progetti. Non solo. È stato sindaco della città e docente di spicco in campo giuridico presso l’università Federico II di Napoli ma anche presso la sede distaccata della Parthenope di Nola. Una mente all’avanguardia che mancherà non poco a questa città».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE