«Giustizia per Floyd»: spuntano i cartelli nel Vesuviano dopo l’omicidio negli Usa


344

In una città colorata dagli stendardi bianchi e rossi per celebrare l’imminente ufficializzazione della promozione in serie C della Turris, c’è un altro cartello che nelle ultime ore ha fatto incetta di commenti. È quello sistemato dagli aderenti della Casa del Popolo di Torre del Greco all’esterno della sede di vico Abolitomonte, a ridosso della centralissima via Roma. C’è scritto semplicemente “Giustizia per Floyd”, in riferimento all’uomo afroamericano (George Floyd) morto a seguito di un controllo di polizia al quale è stato sottoposto il 26 maggio scorso a Minneapolis. Due gli hashtag scelti per supportare il messaggio: blacklivesmater e no racism, rispettivamente «le vite nere contano» e «no al razzismo».



«Impossibile rimanere in silenzio davanti all’ennesimo caso di sconfitta dei diritti umani e civili – scrivono i promotori – calpestati e ridotti a brandelli a causa dell’odio che continuamente gli ultimi sono costretti a subire. Impossibile continuare a sopportare quotidiani soprusi che alimentano sempre di più la logica della discriminazione e della paura del diverso, favorendo la frammentazione sociale che ci vuole sempre più meri individui e sempre meno comunità».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE