«A ottobre, noi abbiamo già anticipato gli acquisti di un mese, due mesi, dobbiamo fare le vaccinazioni per tutti. Dobbiamo vaccinare il 100%, dai bambini agli anziani, perché l’influenza ha la stessa sintomatologia del Covid». Lo ha detto il governatore della Campania, Vincenzo De Luca durante il suo intervento in occasione dell’inaugurazione dei lavori infrastrutturali di Città della Medicina a Baronissi. «Quando avremo malati per influenza – ha aggiunto – sarà difficile capire se è influenza o è l’infezione Covid. Quindi è bene vaccinarsi tutti per tempo, altrimenti avremo a settembre-ottobre ospedali inondati di presenze di pazienti e faremo fatica a reggere. Vi prego davvero di essere puntuali. Ognuno vada a fare il vaccino perché ci aiuterà tantissimo a non confondere patologie influenzali con patologie Covid». De Luca, inoltre, ha invitato tutti a «essere rigorosi nel rispetto delle regole» in quanto «non basteranno le ordinanze, dovremo far leva sul nostro senso di responsabilità».

«Dobbiamo creare convenienze per chi deve investire. Immagineremo nelle prossime settimane una proposta radicale di abbattimento fiscale per chi viene a investire nei nostri territori – ha spiegato De Luca – C’è stata una proposta di legge fatta qualche giorno fa, a me pare che sia la cosa più seria e importante per il Mezzogiorno. A volte polemizziamo con gli olandesi perché riservano alle imprese un trattamento fiscale privilegiato. Ma perché non lo riserviamo anche al Mezzogiorno il trattamento fiscale privilegiato? Detassiamo gli utili di impresa per le imprese che si insediano oggi in questi territori, eliminiamo Irap, eliminiamo tasse che pesano in maniera insostenibile sulle imprese. Questo – ha concluso De Luca – può accompagnare sicuramente un processo di investimenti nuovi in questi territori. Per il resto, dobbiamo lavorare ad una sburocratizzazione radicale, senza la quale credo che continueremo a parlare senza realizzare niente in Italia».