Coronavirus, c’è la prima città vesuviana che fa partire i test del sangue: al via mercoledì


1470

Tre giorni di test sierologici ad opera della Croce Rossa Italiana a Torre del Greco. A comunicarlo è il sindaco della città vesuviana Giovanni Palomba che in un comunicato sottolinea come l’iniziativa partirà mercoledì 3 giugno e rientra nell’ambito della campagna di indagine su 150mila persone su tutto il territorio nazionale, promosso dal Ministero della Salute e finalizzato a rintracciare, attraverso la somministrazione di test, la presenza di anticorpi specifici contro il virus. L’attività si svolgerà in collaborazione con l’incubatore di imprese Stecca che metterà a disposizione dei volontari parte dei propri locali per gestire e disciplinare l’accoglienza dei cittadini scelti per la somministrazione del test, nel pieno rispetto del distanziamento interpersonale e delle altre misure di contenimento e contrasto.



Sul territorio torrese saranno praticate circa 170 indagini sierologiche su altrettanti cittadini, previamente ed autonomamente individuati dall’Istat. Predisposta dalla polizia municipale la sospensione temporanea con divieto di sosta di 4 stalli nell’area parcheggio degli ex molini Marzoli, dove sarà stanziato, fino al 5 giugno, il camper di Croce Rossa nel quale avverrà l’attività di prelievo sierologico dalle 08.30 alle 13.30 e dalle 15 alle 18.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE