Nell’ambito di un’attività volta alla prevenzione e contrasto dei fenomeni illeciti, i carabinieri della stazione di Poggiomarino agli ordini del maresciallo Angelo Cardone, dopo una meticolosa attività di appostamento, hanno notato oggi strani movimenti presso il domicilio di un soggetto di 56 anni, F.D.I del posto, che si trovava in regime di semilibertà causa Covid-19. I carabinieri, insospettiti dal via vai, nel corso di una perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto in un anfratto ricavato in una credenza circa 200 grammi di hashish e marijuana suddivisi in varie dosi. Al termine dell’intervento e dopo le formalità di rito l’uomo è stato posto agli arresti domiciliari in attesa di rito per direttissima. Continua dunque incensante l’attività dei carabinieri volta al ripristino della legalità in tutti quei contesti di illegalità.