Affissi manifesti per omaggiarne la memoria: “Amato da tanti, scacciato da altri, ammazzato da qualcuno”. ‘Il sindaco dei cani di San Sebastiano al Vesuvio’. Così era conosciuto Bob, il meticcio trovato morto in strada nei giorni scorsi, che era la mascotte delle ‘Palazzine’. E così hanno voluto ricordarlo le tante persone che gli volevano bene come se lo avessero in casa. Perché Bob era stato adottato da tutti. Al punto che hanno voluto omaggiarne la memoria in un’epigrafe che campeggia sui muri del Comune vesuviano.

‘Amato da tanti, scacciato da altri, ammazzato da qualcuno. Ciao Bob, i tuoi amici umani’ si legge sul manifesto. Intanto emergono dettagli sulla tragica scomparsa del cane. In un primo momento i residenti erano convinti che avesse ingerito un boccone killer. Nelle ultime settimane, infatti, diversi gatti sono stati avvelenati e alcuni di essi, purtroppo, hanno perso la vita.

Non è andata così. Stamattina Bob è stato prelevato dall’Asl per l’autopsia: secondo quanto riferito da un veterinario, la sua morte sarebbe stata causata da un urto violento. Dunque, il meticcio sarebbe stato investito da un pirata della strada. Scappato subito dopo l’impatto. “Non ci arrendiamo: vogliamo trovare chi l’ha ucciso” assicurano tutti quelli che avevano a cuore Bob.