Ottaviano, il sindaco Capasso contro De Luca: «Niente asporto, commercianti fregati»


4134

«Con una nuova ordinanza, il presidente della Regione Campania ha limitato le misure pensate dal governo fino al 10 maggio. De Luca ha vietato di nuovo l’asporto del cibo, permettendo solo la consegna a domicilio, seppure senza limiti di orario e al di fuori dal territorio comunale. Dunque, in Campania si può andare al supermercato ma non si può andare a comprare la pizza. Si può andare a trovare i parenti ma non si può andare a ritirare cornetti e caffè. I commercianti sono ancora fregati». A dirlo il sindaco di Ottaviano, Luca Capasso, che aggiunge: «Ancora una volta siamo di fronte ad atteggiamenti che non responsabilizzano i cittadini, che non tengono conto degli esercenti che hanno bisogno di guadagnare. E, per inciso, questa gente sta ancora aspettando aiuti economici concreti. De Luca preferisce usare il bastone invece di affrontare la realtà con senso civico e di responsabilità. E si prende anche la libertà di fare cabaret una volta a settimana. Intanto i parrucchieri, gli ambulanti, i titolari di negozi di abbigliamento, i fotografi e molti altri esercenti sono allo stremo, senza prospettive e senza soldi. Di ordinanza in ordinanza, di promessa mancata in promessa mancata, il cittadino diventa suddito».



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE