Dopo la segnalazione di un gruppo di genitori, arriva la replica da parte dell’Istituto Bartolo Longo di Pompei affidata alla dirigente scolastica attraverso l’avvocato Francesco De Palma. Secondo le mamme l’istituto avrebbe chiesto il pagamento della retta anche per il periodo del lockdown, ma la dirigenza respinge tutto: «Con riferimento alla notizia circa “caos rette: niente sconto” e la richiesta di “corresponsione dell’intera retta mensile” da parte della Scuola Bartolo Longo di Pompei, si precisa che non è stata domandata alcuna retta per i mesi a decorrere dal marzo 2020, nonostante le attività didattiche si siano comunque svolte in modo telematico».