C’è chi dalle esternazioni del governatore, Vincenzo De Luca, in tempo di Coronavirus ne ha fatto un menù di pizze destinate quantomeno a scatenare la curiosità. La “Fratacchiona” è fatta con scarola, ricotta, crema di noci, pepe e pancetta. La “Cinghialona”, invece, ha tra gli ingredienti pancetta, provola, patate e originano. Nel Cilento le parole utilizzate dal Governatore Vincenzo De Luca nei suoi ultimi video sono diventate delle pizze. Non solo fenomeno mediatico, il presidente della Regione è ora anche ispirazione per pizzaioli. L’iniziativa è del ristorante Stella dei Sapori, nel piccolo e suggestivo borgo dei San Giovanni, frazione di Stella Cilento, alle pendici del Monte Stella.

Come riportata infocilento.it, oltre a Fratacchiona e Cinghialona sono così nate la Lanciafiamme, la Selvaggia e la Campania, tutte realizzate con prodotti della zona. Il nuovo menu gourmet ha già riscosso notevoli apprezzamenti tra i clienti e molti sono pronti a raggiungere la località cilentana per osservare e gustare da vicino. Al momento sembrano solo mancare le pizze “Tampone” “Due volte imbecille”, ma è probabile che sarà per la prossima volta.