Ogni sera dona un centinaio di ‘margherite’ ai piu’ bisognosi, come gesto di solidarieta’ ai tempi dell’emergenza sanitaria coronavirus. Lui, Giuseppe Pignalosa, proprietario della pizzeria ‘Le Paru’le’ a Ercolano e dell’omonima ‘Pignalosa’ a Salerno, ha fatto un giro nelle due citta’ e, dopo aver notato situazioni di poverta’ e indigenza, ha deciso in attesa della riapertura al pubblico di scendere in campo in prima persona per aiutare i meno fortunati. E cosi’ a Ercolano, in accordo con l’amministrazione comunale, ogni sera consegna ai sacerdoti della citta’ vesuviana un centinaio di margherite appena sfornate. “C’e’ tanta poverta’ in giro ed era inutile restare fermi e cosi’ ho sposato l’idea di fare beneficenza” spiega Giuseppe Pignalosa raggiunto al telefono.

“A Ercolano abbiamo radunato, d’accordo con il Comune, i sacerdoti delle parrocchie cittadine ai quali ogni sera, quartiere per quartiere, distribuiamo un centinaio di pizze che vengono donate ai nuclei familiari piu’ indigenti. L’iniziativa si svolge anche a Salerno dove, in via Roma ho un’altra pizzeria. Li’ c’e’ una associazione impegnata nel sociale che ci aiuta e ci mette in contatto con i piu’ bisognosi”. Il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto, commenta: “Questa e’ la parte piu’ bella della nostra citta’. Nonostante gli enormi danni che questa emergenza sanitaria ha provocato alle imprese del territorio, questo esempio dimostra che c’e’ ancora spazio per la solidarieta’”.