Per venire incontro alle esigenze dei cittadini in difficolta’ a causa dell’emergenza sanitaria Covid-19, l’Ente Idrico Campano ha previsto alcune misure di sostegno che Gori (l’azienda che gestisce il Servizio Idrico Integrato dell’Ambito Distrettuale Sarnese-Vesuviano della Campania) ha recepito e messo in atto. Tra le misure c’e’ lo stanziamento di 1,4 milioni di euro per finanziare un bonus idrico integrativo finalizzato a sostenere le utenze deboli, cosi’ come individuate in accordo con l’Eic e le Politiche Sociali dei Comuni, mediante l’esenzione dal pagamento dei consumi relativi al periodo 1 marzo – 31 maggio 2020 per gli utenti che si trovino in particolari condizioni di disagio economico o che siano stati ricoverati per contagio. Gori ha anche previsto il rinvio di tutte le azioni di sospensione e disattivazione per morosita’. ”Sin dall’inizio dell’emergenza Covid 19, Gori ha tempestivamente messo in atto una serie di misure in favore dell’utenza garantendo al contempo la continuita’ del servizio idrico” fa sapere l’amministratore delegato di Gori, Giovanni Paolo Marati ”Con questo accordo con l’Eic, Gori intende rinviare ulteriormente una serie di azioni di recupero della morosita’ e concedere ampie possibilita’ di rateizzo, al fine di consentire ai propri utenti una graduale possibilita’ di rimettersi in regola con i pagamenti del servizio. Un appello va rivolto agli utenti che possono permettersi di pagare con regolarita’ le bollette affinche’ continuino a farlo, in modo da facilitare le azioni di sostegno verso le utenze piu’ deboli”.