Un altro caso di contagio da Covid-19 è stato registrato a Torre del Greco. Si tratta di una maestra di 58 anni che non ha avuto alcun contato con persone precedentemente positive. Attualmente la donna è in sede domiciliare e sta bene. Certificata anche la guarigione dell’ultimo cittadino corallino in regime ospedaliero. Intanto, il caso di venerdì sempre a Torre del Greco riguarda la figlia di un paziente guarito e tornato a casa. Una sorta di recidiva, perché la donna non vedeva l’uomo da oltre un mese e l’anziana è ormai risultato negativo ai tamponi.

«Stiamo registrando – dichiara il sindaco, Giovanni Palomba – nuovi episodi sparsi di contagio. Sicuramente, ciò non va nella direzione auspicata, né tantomeno nella previsione numerica dei dati rilevati sino a qualche giorno fa. Oltretutto, l’ingente flusso, a volte ingiustificato, di cittadini in strada – in particolare negli ultimi giorni – contribuisce non poco ad una maggiore esposizione al rischio di contagio. Devo necessariamente ribadire che non siamo, in alcun modo, usciti dall’ emergenza epidemiologica, tuttora presente in città, dal carattere particolarmente diffusivo. C’è bisogno, quindi, di maggiore senso civico e di maggiore responsabilità; diversamente, potremmo registrare una nuova fase critica per la città. Bisogna rispettare, perentoriamente, il distanziamento sociale, e, limitare le uscite in strade alle sole esigenze previste dai dispositivi governativi. Collaboriamo tutti. Uniti ce la faremo».