«A circa venti giorni dall’affollato funerale del compianto sindaco di Saviano, Carmine Sommese, in città, come ha riportato Il Mattino, è scoppiato un focolaio di contagio da Covid-19. Sono quattordici in totale i cittadini risultati contagiati, tre le famiglie interessate, pare, tutte residenti nella stessa zona. Non è certo che il focolaio sia stato causato dal massiccio assembramento creatosi al funerale del sindaco Sommese, ma c’è una possibilità». Lo sostiene il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli.

«In ogni caso, questi sono i risultati dell’irresponsabilità: nel picco del contagio, scendere in strada e assembrarsi non poteva portare ad altre conseguenze. E questi contagi, se verrà confermato che derivano da quell’assembramento, li hanno sulla coscienza anche le istituzioni del posto e le locali forze dell’ordine, che hanno permesso il corteo funebre con centinaia di persone al seguito. Bene ha fatto il presidente De Luca a dichiarare, dopo l’accaduto, Saviano zona rossa, o oggi ci ritroveremmo con centinaia di contagi in più. In ogni caso, questa situazione deve essere un monito importante per la fase due: bisogna evitare assolutamente assembramenti, anche intrafamiliari, o il contagio non si fermerà, e avremo nuovi focolai in men che non si dica. Gli incoscienti e gli irresponsabili sono i maggiori alleati del virus. Siamo molto preoccupati. Anche questa domenica a Napoli e provincia ci sono arrivate centinaia di segnalazioni di assembramenti e persone che giravano senza mascherine», conclude Borrelli.