«Dal 18 si apre tutto? La capacità di trasporto sui mezzi pubblica è ridotta, nuovi mezzi non arriveranno e siamo preoccupati per quello che succederà». È l’allarme lanciato dal presidente dell’Eav Umberto De Gregorio, in diretta a CampaniaLike. «Sui treni Eav possiamo trasportare 150 persone per volte e non 4-500. Non possiamo permetterci, per le misure necessarie di distanziamento sociale, di avere treni e mezzi sempre affollati. Sono ovviamente felice se dal 18 maggio si ritornerà alla “normalità” in quanto significherà che i contagi sono continuati a calare ma è chiaro che da direttore di azienda sono preoccupato perché aumenteranno le persone che dovranno andare al lavoro. E noi ci ritroveremo a dover dare un servizio comunque ridotto di almeno un terzo», spiega De Gregorio.

Dal numero uno dell’Ente autonomo Volturno arriva anche l’appello a «utilizzare i dispenser alle banchine delle stazioni e nei capolinea dei pullman. Mi raccomando: mascherine e guanti fondamentali nei mezzi pubblici. Disinfettate le mani e tuteliamo la nostra salute. Ce la stiamo facendo».