Boscoreale rifiuta lo screening sul Covid-19: si presentano solo 13 persone su 54


940

Solo 13 cittadini su 54 hanno aderito all’indagine di siero-prevalenza della popolazione inerente all’infezione da virus Sars-Cov-2, avviata dal Ministero della Salute, su indicazione del Comitato Tecnico Scientifico, e promosso con l’Istituto Nazionale di Statistica che ha selezionato un campione rappresentativo dell’intera popolazione italiana. Questi tredici boschesi stamattina si sono sottoposti al test, con un piccolo prelievo di sangue eseguito dagli operatori sanitari della Croce Rossa Italiana con una postazione allestita nell’aula consiliare.



«Con amarezza prendo atto della scarsa adesione all’importante test – ha commentato il sindaco Antonio Diplomatico – Credo che sia dovuta alla poca chiarezza comunicativa messa in campo dai promotori e alle difficoltà, in pochissimi giorni, di contattare i cittadini selezionati dall’Istat. Qualora l’iniziativa dovesse essere riproposta, e lo auspico, ho già dato la disponibilità alla Croce Rossa Italiana a collaborare, coinvolgendo la protezione civile comunale, nella fase di contatto dei selezionati».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE