Sequestrata dai carabinieri forestali un’azienda che per trent’anni ha operato senza alcuna autorizzazione ambientale. I militari hanno controllato un opificio che si occupa di trattamento di materiale ferroso: la vasca di raccolta dei reflui era colma di liquidi e alcuna documentazione in materia ambientale comprovante le corrette procedure di smaltimento dei rifiuti per gli anni passati. Il titolare è stato denunciato per smaltimento illecito, gestione illecita, abbandono di rifiuti e emissioni in atmosfera senza la prescritta autorizzazione.