«Ai primi segnali provenienti dalla comunicazione del Governo circa una, seppur minima, prossima ripresa (dal 4 maggio e, prevalentemente, per le industrie), abbiamo moltissime auto in strada e gente in giro senza motivo. Nessuna scusante: evidentemente più di qualcuno non ha capito che l’emergenza sanitaria non è affatto conclusa». A dirlo è il sindaco di San Giuseppe Vesuviano, Vincenzo Catapano, che osservato – a suo dire – troppe persone e auto in strada, ha chiesto alla polizia municipale di rinforzare ulteriormente i controlli anche nelle periferie per evitare che si possa uscire o entrare dalla località sangiuseppese.

Catapano spiega: «Ci sono due distinti livelli: uno appartiene al tema economico e lavorativo, dove siamo d’accordo sulla necessità di provvedimenti efficaci. L’altro, tuttavia, attiene al rispetto delle regole: girovagare per diletto, senza motivo alcuno, costituisce una grave ed irresponsabile violazione, su cui non vi sarà una mia folle complicità. Sia chiaro: non è consentito fare assembramenti e, tanto meno, circolare senza valido motivo. Controlli e sanzioni, da 300 a 4000 euro. Da domattina saranno intensificati e chiedo, in tal senso, la continua collaborazione che finora le Forze dell’Ordine hanno brillantemente fornito. Non possiamo rischiare altri morti, non possiamo rischiare un nuovo prossimo completo lockdown per il nostro tessuto sociale, commerciale ed imprenditoriale».