I carabinieri della stazione di Poggiomarino, agli ordini del maresciallo Angelo Cardone, hanno denunciato in stato di libertà quattro giovanissimi all’autorità giudiziaria, per il raid compiuto il 14 aprile presso i convogli Eav fermi alla stazione di Poggiomarino. Nell’occasione furono svuotati degli estintori all’interno dei treni della Circumvesuviana. L’Eav fa sapere intanto di avere attivato la procedura per il risarcimento dei danni.

Dopo una complessa e meticolosa attività investigativa gli uomini dell’arma hanno indentificato i componenti del branco: si tratta di due ragazze maggiorenni e di due ragazzi minorenni, di cui alcuni componenti già noti alle forze dell’ordine per dei precedenti. Continua anche ai tempi di coronavirus l’opera di prevenzione e controllo delle forze dell’ordine volto a reprimere qualsiasi comportamento illecito.