Un sospetto nato sui social ha innescato voci insistenti, catene di “per sentito dire” ed anche attacchi tipici dei tempi del web. Il dito è stato puntato contro il supermercato Decò di Via Fornillo a Poggiomarino, che si è quindi trovato costretto a smentire ciò che era già evidente: «Non c’è alcun caso di Coronavirus, nemmeno sospetto tra i dipendenti». Chiaramente, al contrario, l’Asl competente non avrebbe consentito all’attività commerciale neppure di restare aperta, ma un solo messaggio sulle bacheche ha invece innescato una lunga serie di dicerie. «Purtroppo ci troviamo a difenderci da qualcosa che neppure conosciamo – fanno sapere dalla direzione del supermercato – si parla di un nostro dipendente che si è semplicemente allontanato qualche giorno per motivi familiari. Stiamo tutti bene e ci sembra assurdo dover continuare a ribadirlo ai tanti, troppi post che vengono pubblicati suo social network. Abbiamo provato spiegarlo con le buone, ma adesso saremo costretti a querelare che continuerà a mettere in giro queste voci completamente infondate». Decò di Via Fornillo, dunque, smentisce ogni indiscrezione ed anzi ribadisce: «Diamo lavoro a 28 famiglie e siamo una famiglia. Il nostro obiettivo è di continuare a servire tutti al meglio». Tra l’altro Decò è tra i supermercati che sta partecipando con intensità alla campagna di spesa solidale promossa dalla Caritas e dalla associazioni locali.