Home Attualità Nola, dipendente Eav ucciso dal Coronavirus: fischiano per lui i treni Circumvesuviana

Nola, dipendente Eav ucciso dal Coronavirus: fischiano per lui i treni Circumvesuviana

Il suono dei treni della Circumvesuviana per ricordare il collega Rosario Rosito, 62 anni, finito prematuramente per il Coronavirus. È successo stamattina alla stazione di Porta Nolana a Napoli dove i dipendenti Eav hanno voluto ricordare l’impiegato di Nola deceduto ieri dopo diversi giorni di ricovero all’ospedale Cotugno dove non sono riusciti a salvarlo dalla terribile polmonite che l’aveva colpito a causa del Covid-19. Inoltre, nel pomeriggio, come riferito dal presidente Eav, Umberto De Gregorio, il parroco di una chiesa di Nola dirà la messa a porte chiuse per il nostro Rosario. «Chi vuole a questa ora può fare una preghiera per lui. Per chi non crede, magari, un momento di raccoglimento», scrive. L’impiegato era un funzionario degli approvvigionamenti aziendali e lavorava presso la sede napoletana della Circum.

Exit mobile version