Dopo la notizia di una nuova vittima a Somma Vesuviana, il sindaco Salvatore Di Sarno non ci è andato affatto tenero. Anzi, ha fatto capire di non avere abbassato la guardia. Al suo orecchio, infatti, sono evidentemente arrivate voci di chi intenterebbe comunque celebrare la Festa della Montagna rinviata per il Coronavirus. «Ci sono arrivate notizie che qualcuno vorrebbe salire e sparare i botti. Se vi azzardate a farlo – dice – vi faccio venire a prendere uno ad uno. Come abbiamo saputo delle vostre intenzioni, riusciremo anche a sapere dove vi trovate. Ce lo diranno. Vi ho avvisati, finirete tutti denunciati», conclude.