C’è un giallo sul ventesimo contagio di Coronavirus a Somma Vesuviana, il penultimo avvenuto nella cittadina. Si tratta di un uomo che mentre era in attesa di tampone si era fatto visitare da un medico cardiologo in un centro dell’area vesuviana, omettendo di dire appunto che era un sospetto caso di Coronavirus. La vicenda è emersa soltanto quando è arrivato l’esito positivo del test e l’uomo è stato costretto appunto a dire di essere andato a farsi visitare dopo aver avvertito un dolore al petto. Ora l’uomo si trova in isolamento nella propria abitazione ma il caso è stato chiaramente segnalato alle forze dell’ordine che hanno provveduto a denunciare il paziente per violazione delle norme sulla quarantena obbligatoria.