Sono ben 500 i tamponi effettuati all’interno della clinica Santa Maria del Pozzo di Somma Vesuviana dove l’altro ieri è emerso il caso positivo di un paziente originario di Palma Campania ed ora ricoverato in ospedale con la polmonite da Coronavirus. Dopo qualche ora di “tira e molla”, anche la direzione ha ammesso il primo tampone positivo e, come riferito da Il Mattino, è riuscita immediatamente ad ottenere il test per i quasi 200 ospiti della struttura ed i circa 300 lavoratori interni ed esterni della casa di cura. Insomma, alla Santa Maria del Pozzo si sta trattando il possibile focolaio diversamente da come è stato invece fatto in altre struttura di mezza Italia, dove si è invece cercato di non allarmare anche a costo, alla fine, di fare propagare il contagio in maniera letale soprattutto per gli anziani. Chiaramente in città e tra i familiari dei degenti c’è preoccupazione, mentre intanto altre quattro persone sono state ricoverate per un quadro clinico da Coronavirus. Anche per loro si attende la risposta dei tamponi.