Anche San Giuseppe Vesuviano piange la prima vittima del Coronavirus. Si tratta di un 70enne già ricoverato da qualche settimana nella terapia intensiva dell’ospedale Cotugno di Napoli, ma le cure dei sanitari non sono bastate a salvargli la vita. A dare la notizia è l’edizione online de Il Mattino. L’uomo era residente nella frazione di Casilli ed è la moglie di una donna che gestisce un negozio di alimentari anche lei ricoverata in ospedale ma in condizioni migliori rispetto al coniuge deceduto che a quanto appreso faceva anche consegna a domicilio per l’attività commerciale.