Lutto a San Giuseppe Vesuviano e Sarno, le città dove lavorava e viveva l’ultima vittima in ordine di tempo del Coronavirus. Si è spenta infatti nella notte l’operaia 48enne di una nota azienda dolciaria sangiuseppese risultata positiva al Covid-19 ormai oltre dieci giorni fa. Le condizioni della donna, mamma di due figli – e non di 4 come precedentemente riportato – erano subito apparse molto gravi e si era reso necessario il ricovero in terapia intensiva al Loreto Mare di Napoli specializzato per la cura dei pazienti con Coronavirus. Inutili tutti i tentativi di salvare l’operaia che purtroppo non ce l’ha fatta nonostante non avesse patologie pregresse e non fosse in età avanzata. Subito dopo il tampone positivo la linea di produzione dove operava la donna era stata chiusa, ma nessuno dei colleghi con cui lavorava a contatto hanno avuto sintomi del virus ed ormai per loro la quarantena volge verso la fine.