Morto sul campo di battaglia, come altre decine di medici. Carmine Sommese, sindaco di Saviano e chirurgo dell’ospedale di Nola non c’è più. Il politico e professionista si è arreso dopo settimane di lotta al Coronavirus. Sommese era risultato positivo al tampone qualche settimana fa e da subito aveva mostrato febbre e problemi respiratori, riuscendo però a comunicare ancora una volta sui social network prima di aggravarsi.

Questa mattina il decesso all’ospedale Moscati di Avellino, dove il sindaco di Saviano era stato portato dopo che le sue condizioni erano diventate disperate. Sommese aveva compiuto 66 anni a gennaio, e sono stati inutili tutti i tentativi di salvargli la vita. I colleghi sanitari avevano provato anche ad estubarlo, ma i polmoni del chirurgo non si erano mai “riavviati”. Ora il cuore si è fermato e sono in lutto le comunità di Saviano e quella dei medici chirurgi del Nolano e del Vesuviano.