TESORI VESUVIANI Reperti rinvenuti a Nola: sindaco e deputato all’opera per valorizzarli


2249

Anche il Deputato Silvana Nappi e il Sindaco di Nola Gaetano Minieri si stanno occupando del capitello e di altri reperti archeologici rinvenuti nel plesso scolastico Albertini in località Piazzolla di Nola, oltre ai Carabinieri del Gruppo Tutela del Patrimonio di Napoli. Il capitello, di grandi dimensioni, in marmo bianco di Carrara, fu portato alla luce durante i lavori per la costruzione del plesso scolastico Albertini negli anni ottanta.  Custodito da un imprenditore edile ad Ottaviano, grazie all’intervento dei Carabinieri del Gruppo Tutela del Patrimonio nel 2011, attualmente, ancora sotto sequestro, è esposto nel Museo Archeologico di Nola.



Nel terzo volume del libro “Territorio ed Archeologia” dell’archeologo Nicola Castaldo spunta anche il nome di un testimone presente durante gli scavi e del materiale archeologico sepolto a pochi centimetri di profondità sotto l’asfalto del parcheggio all’interno della scuola. Visto che il parcheggio della scuola elementare appartiene al Comune di Nola , il Sindaco si è dimostrato da subito disponibile chiedendo una relazione urgente al Direttore del Museo Giacomo Franzese ad effettuare dei saggi  interessando la Sovrintendenza Archeologica di Napoli e l’On. Silvana Nappi , da sempre, attenta alle iniziative culturali sul Territorio , è disposta a dare anche un contributo  economico affinchè questi saggi si facciano quando prima, nel periodo estivo con le scuole chiuse. Forse si avvicina il momento per scoprire se è la residenza degli Ottavi, dove è morto l’Imperatore Ottaviano Augusto e dove è nata Ottavia Minore, sorella dell’Imperatore e moglie di Marco Antonio. *Biologo naturalista

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE