Striano, restrizioni per il Coronavirus. Il sindaco in strada: «Dovete restare a casa»


2399

È stato uno dei primi amministratori del Vesuviano a riportare il primo caso di Coronavirus a Striano nei giorni scorsi. Il sindaco Antonio Del Giudice in un video messaggio su Facebook ha comunicato stamane il secondo contagio, quello di una concittadina ricoverata da venti giorni all’ospedale di Eboli. Lo stesso ha annunciato poi che si sta ricostruendo la mappatura delle persone che sono venute in contatto con la signora, ma soprattutto ha denunciato – non nascondendo rabbia e ira – la brutta e pericolosa prassi che si sta ripetendo in queste giornate di coprifuoco da Coronavirus. Ovvero i ripetuti assembramenti di anziani e di bambini in strada e in villetta, in barba ai divieti e al rischio contagio.



Nel pomeriggio lo stesso primo cittadino di Striano è sceso in strada insieme agli agenti della polizia locale per controllare le auto in transito da Sarno verso Striano. Alla ricerca di automobilisti che in queste ore stanno disattendendo le disposizioni di restrizioni alla circolazione, che non siano giustificate per motivi di lavoro o di acquisto di farmaci e di generi alimentari. Sindaco, ufficiale sanitario comunale e ufficiale del Prefetto. In piena emergenza Coronavirus è un segnale di impegno civico e di responsabilità amministrativa. Il protagonismo c’entra davvero poco.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE