Hanno finto di avere un’assicurazione Rca per il figlio e con una tecnica di manipolazione delle linee telefoniche sono riusciti a truffare due anziani. I fatti a Sant’Anastasia, dove adesso indagano i carabinieri della locale stazione. Insomma, una nuova variante della truffa del finto assicuratore-avvocato che è così andata a segno ai danni di una coppia di nonnini convinti realmente di aver parlato al telefono con il figlio per ritirare quel documento, chiaramente non prima di aver pagato. La scoperta della truffa è avvenuta quando l’uomo ha riferito ai genitori di non avere mai parlato con loro e di non aspettare nulla. Il consiglio delle forze dell’ordine è dunque quello di usare più di un telefono – magari un cellulare ed una linea fissa – per contattare i familiari prima di accettare pacchi.