San Giuseppe Vesuviano, 150 denunce dei carabinieri: «Vado a giocare al Lotto», ma è tutto fermo

0
7367

Sono arrivate a 150 negli ultimi giorni le denunce dei carabinieri di San Giuseppe Vesuviano contro le violazioni al Decreto in merito al Covid-19. Le pattuglie continuano a lavorare senza sosta fermando chi circola in automobile e cammina a piedi. Diversi i casi ritenuti non legittimi e non necessari per lasciare le abitazioni. Tra questi anche qualcuno che aveva asserito di andare in tabaccheria per giocare al Lotto, nonostante il fatto che i concorsi siano fermi dal 22 marzo con l’ultima estrazione che è stata effettuata sabato. A San Giuseppe Vesuviano, oltre ai carabinieri ed alla polizia che stanno facendo il grosso del lavoro, c’è da ieri anche l’Esercito a vigilare sulla città. Intanto San Giuseppe Vesuviano fa registrare tra i numeri più alti di denunciati, e di proposte all’Asl per la quarantena, anche e soprattutto per una vigilanza del territorio particolarmente attenta.