A Poggiomarino i barbieri si uniscono e chiedono di non chiamare per servizio a domicilio. In una nota congiunta gli acconciatori cittadini fanno sapere di essere quotidianamente contattati per effettuare tagli in casa e che sono costretti a rifiutare proprio per non violare le disposizioni del Decreto del Governo e della Regione: «A tal proposito ricordiamo che è prevista la sospensione dell’attività di parrucchieri, barbieri ed estetisti e vengono vietate i servizi alla persona, fra cui proprio parrucchieri, barbieri, estetisti, anche se prestati a domicilio». «Noi come gruppo “barbieri di Poggiomarino” stiamo collaborando per limitare il contagio da Covid-19 rispettando tutti i decreti e le ordinanze che ci sono stati posti. Chiediamo a tutta la cittadinanza di diffidare di tali servizi che sono altamente pericolosi per voi e per i vostri cari».