In fuga da Prato e dalla Toscana verso la Campania in bus, nella notte. Si tratta di 17 persone, tra i 19 e i 50 anni, fermate a Pompei dai carabinieri: non avevano dato alcuna comunicazione dei loro spostamenti alle autorità. Ora i carabinieri stanno indagando per comprendere come mai l’autobus sia stato controllato solo 500 chilometri dopo la partenza. Chi era a bordo ha dichiarato di essere sceso in Campania per questioni di salute o familiari, avendo genitori anziani da assistere.

Ai carabinieri spetta stabilire se si tratta di motivazioni vere o di scuse, e in tal caso procedere con le denunce. Attivate anche le Asl per avviare i controlli medici e capire se ci siano persone infettate dal coronavirus o entrate in contatto con persone infette.