Coronavirus, morto 64enne nell’area vesuviana: «Era un padre amorevole e amato»


4794

Ancora un’altra vittima. La comunità di San Giorgio a Cremano piange la seconda vittima, un uomo di 64 anni «padre amorevole e lavoratore amato dai colleghi», dice in un lungo post di cordoglio su Facebook il sindaco Giorgio Zinno: «La nostra comunità piange oggi il secondo concittadino ammalato di Coronavirus. Mi stringo idealmente alla famiglia a cui va il cordoglio della città. È toccato a loro, domani potrebbe toccare a noi: per questo, ancora una volta, rimanete in casa e che non uscite che per motivi di assoluta necessità. Avete i numeri a cui chiamare sia per alimenti che per farmaci. Non c’è altro modo per evitare nuovi lutti. Invito quindi tutta la cittadinanza, ancora una volta, a rispettare le norme in questo difficile momento: non farlo vuol dire mettere tutti gli altri in pericolo». Al momento l’area Torre del Greco, Ercolano, Portici e la stessa San Giorgio a Cremano sembra essere tra le più colpite in Campania dopo i comuni “zona rossa”.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE