Si tratta di marito e moglie che hanno avuto contatti con altri contagiati. Sono gli ultimi due casi positivi di San Giuseppe Vesuviano che da 5 pazienti passa quindi a sette. Ieri il ricovero all’ospedale Santa Maria la Pietà di Nola dove sono arrivati con febbre e dispnea non eccessiva a seguito del tampone eseguito dopo avere mostrato i sintomi ed avere richiesto l’intervento dei medici di famiglia. Al momento le condizioni dei coniugi non sono particolarmente preoccupanti anche se vengono monitorati dai sanitari.

L’ultimo caso riconducibile a San Giuseppe Vesuviano era stato riscontrato su un’operaia di una nota fabbrica dolciaria cittadina. Si trattava di una donna di Sarno che a causa della febbre non andava però a lavorare già da qualche giorno. Una delle linee operative dello stabilimento sangiuseppese era rimasta chiusa per consentire agli altri lavoratori entrati in contatto con la paziente di poter mettersi in quarantena.