Somma Vesuviana, rumors su compravendita di voti: si dimettono due consiglieri


2351

Crepe nell’amministrazione comunale a Somma Vesuviana. Il gruppo “Insieme per Somma” si affida ad un comunicato ed in pratica “ritira” i suoi due rappresentanti nell’assemblea. Nella nota c’è scritto che «nell’apprendere dalla stampa le sconcertanti notizie, relative solo ad una fase dell’indagine, sebbene dai banchi dell’opposizione, ritiene che non sussistano più i presupposti per sedere all’interno del consiglio comunale». «I consiglieri Raia e Scala, in accordo con il coordinatore Salierno, comunicano le loro dimissioni che saranno formalizzate martedì 4 febbraio. In uno scenario del genere, contornato da molte ombre, non si può più assicurare un governo sereno alla città. Insieme per Somma invita tutti i Consiglieri di maggioranza e di opposizione a fare un passo indietro e a rassegnare le proprie dimissioni». Le indagini riguarderebbero una presunta compravendita di voti per le Ammnistrative del 2017. Giusto precisare che i due consiglieri dimissionari non sono coinvolti nelle indagini.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE