L’addio all’oculista della clinica di Pompei ucciso dall’albero: straziante lettera delle figlie


7054

Le disgrazie possono avere molte facce e colpire in molti modi. È definita una assurda morte quella dell’oculista, Gioacchino Mollo, travolto e ucciso da un albero caduto a Cava dei Tirreni. Ieri i funerali. «Un uomo non può morire mentre porta a spasso il suo cane. Non si tratta di fatalità ma di ingiustizia. Che il Signore sappia dare consolazione a famiglia, amici e colleghi, affinché non si abbia sete di vendetta ma di bene e di giustizia» ha detto Don Ciro Cozzolino, il parroco della chiesa della Santissima Trinità nell’omelia durante i funerali del professionista stimato di Torre Annunziata e che operava alla Clinica Maria Rosaria di Pompei.



La tragedia è avvenuta la settimana scorsa. Ieri pomeriggio, centinaia di fedeli hanno testimoniato il loro affetto a parenti e amici, affollando la chiesa di via Gino Alfani. Una chiesa gremita a tal punto da rendere necessaria una diretta streaming per i fedeli che non sono potuti entrare per rendere omaggio alla salma. Infine la lettera straziante delle figlie per il papà finito in un modo così terribile.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE