Coronavirus, famiglia in quarantena nel Nolano: è appena tornata dalla Cina


25643

Famiglia di cinesi in quarantena a Marigliano. Erano tornati in Cina per festeggiare il capodanno restando poi bloccati lì, nel caos generato dall’epidemia. Il negozio che da anni gestivano nella piccola cittadina di Marigliano, divenuta ormai la loro seconda casa, era rimasto con le serrande abbassate per tutto questo tempo. L’uomo e sua madre, avevano però necessità di rientrare in Italia, per svariati motivi. Oltretutto loro non si trovavano nella zona rossa dell’epidemia cinese. Così infine hanno preso un volo che da Pechino ha fatto scalo a Dubai e poi a Roma, da dove sono poi ripartiti per Napoli. Giunti negli aeroporti italiani, madre e figlio sono stati sottoposti a controlli ed invitati a comunicare il loro arrivo alle autorità. I due cinesi hanno responsabilmente rispettato le procedure, allertando i carabinieri non appena arrivati a Marigliano. Ieri mattina l’arrivo del personale sanitario dell’Asl Napoli 3, il quale ha posto tutta la famiglia in isolamento nella propria abitazione. Madre e figlio, come la maggior parte dei cittadini cinesi che vivono da decenni nei paesi vesuviani e che si sono poste in quarantena in maniera autonoma per non esporre se stessi e gli altri al pericolo, sono persone responsabili e questo ha contribuito a tranquillizzare tutta la comunità locale.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE