I social network come una processione. Sebastiano Guidone se n’è andato in maniera terribile, morto nella sua automobile in fiamme dopo un impatto in autostrada con un camion di bibite. A nulla sono valsi i tentativi dello stesso conducente del mezzo pesante e di altri automobilisti di passaggio di provare a tirarlo fuori. Il 25enne di Terzigno non ce l’ha fatta. Uno strazio tremendo per chi si è trovato davanti a quella scena e successivamente per i familiari chiamati per il riconoscimento della salma.

La notizia si è diffusa velocemente a Terzigno, così come anche a Tufino dove il ragazzo aveva la fidanzata e dove si stava recando. Decine i messaggi lasciati: «Un ragazzo perbene, un lavoratore. Non si può morire così». Un periodo davvero orrendo per le strade e le autostrade vesuviane e nolane che ogni giorno fanno i conti con vittime e feriti. Sebastiano è solo l’ultimo in ordine di tempo di un elenco lunghissimo. Ora la salma si trova in obitorio per l’autopsia, le indagini sono affidate alla polizia stradale di Nola.