Effrazioni e furto alla casa comunale, il municipio sarà dotato di un sistema di videosorveglianza capace di garantire più sicurezza al luogo simbolo del comune vesuviano e della sua cittadinanza. Nelle scorse ore l’Ente ha dato il via al progetto per la realizzazione di un impianto di videosorveglianza presso la Casa Comunale di via Gionti. L’iniziativa è stata presa vista la violazione del luogo – il piazzale antistante e lo stesso edificio municipale – da parte di sconosciuti, che ha portato a danneggiamenti nonché al timore che episodi del genere si possano ripetere, causando danni economici e non solo al Comune in primis e chiaramente di rimando all’intera comunità locale. «A seguito di tali eventi è impellente dotare il comune di un sistema di videosorveglianza che possa garantire maggiori livelli di sicurezza» si legge nella determina che ha avviato l’iter per l’acquisto e la messa in funzione degli occhi elettronici. In particolare i lavori consisteranno nell’installazione di sette telecamere di tipo digitale 4MPX HD con tanto di lettore targhe e Centrale operativa NVR 16 in e Hard disk 2TB necessario per l’archiviazione dei dati.