Somma Vesuviana, ancora caos Dema: saranno ridotte le attività


1180

Grande preoccupazione delle maestranze a causa di voci di internalizzazioni rispetto ad attività di Dema. Lo riferiscono i sindacati dello stabilimento di via San Sossio, che tornano a far sentire la loro voce e ancora una volta la caricano di timori per quel che concerne il futuro dell’azienda operante nel settore aeronautico. «Nelle ultime ore, voci informali sulle attività di Dema che starebbero per essere internalizzate da alcuni nostri clienti stanno gettando grande preoccupazione sulle maestranze. Il già precario equilibrio su cui si regge la nostra realtà, un piano industriale più volte annunciato e mai presentato, carichi di lavoro fortemente condizionati dall’assenza di materiali, avevano portato la Rsu a chiedere incontri sia a livello territoriale che nazionale alle strutture sindacali» hanno spiegato i rappresentanti dei lavoratori, che nelle scorse ore hanno chiesto alle strutture provinciali un incontro urgente sulla situazione di Dema.



«Non permetteremo – hanno proseguito – il depauperamento della nostra realtà e chiamiamo fin da ora tutti i nostri colleghi a difesa del patrimonio lavorativo presente in azienda: non concederemo i nostri strumenti di lavoro ad alcun cliente fino a quando non ci verrà chiarito in che modo vengono garantiti i nostri carichi di lavoro» Il gruppo Dema, che nel comune che si arrampica sul Monte Somma vanta il proprio stabilimento più grande, con 362 addetti, già tre anni fa ha affrontato un processo riorganizzativo attraverso una vertenza al tavolo ministeriale, con alcuni punti critici di allora che sono tuttora aperti e, prima della chiusura estiva, ha visto un nuovo riassetto societario. Nei mesi scorsi diversi incontri e tavoli tecnici, anche al Ministero dello Sviluppo Economico di Roma, tra parti sociali, titolari e istituzioni hanno cercato di delineare il futuro dell’azienda alla luce della riorganizzazione societaria. Ora, il nuovo allarme sulla possibile cessione di lavori ad aziende clienti.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE