San Giuseppe Vesuviano, 22enne perde la mano dopo aver raccolto un botto inesploso


8200

Non si ferma il bollettino di guerra del Capodanno. L’ultimo agghiacciante ferito è a San Giuseppe Vesuviano dove un 22enne ha perso la mano dopo aver raccolto un botto inesploso. Il ragazzo di origine marocchina, secondo quanto accertato, avrebbe provato a far esplodere il petardo che però gli è scoppiato addosso, dilaniando una mano. La corsa in ospedale a Nola non è servita a molto. Alla vittima è stata infatti amputata la parte di arto ormai maciullata, poi il trasferimento nel centro di eccellenza di microchirurgia del Vecchio Pellegrini a Napoli dove proveranno a salvare il possibile dal polso in su.



Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE