Aveva assunto sostanze psicotrope il 40enne M.S., che ha investito Antonio Ventimiglia, papà di Novella, assessore a Torre del Greco. Si aggrava, dunque, la posizione del motociclista già alla guida senza assicurazione e casco. L’uomo è stato centrato in via Salvator Noto da un motorino guidato da un uomo che è stato poi bloccato dalla polizia municipale dopo il sinistro e condotto nel comando per le procedure del caso. Diverse testimonianze parlano di uno scooter lanciato a forte velocità.

Antonio Ventimiglia è apparso subito grave anche se prima dell’arrivo dei soccorsi è rimasto sempre cosciente: portato prima all’ospedale di Boscotrecase e poi al Cardarelli, è stato ricoverato in terapia intensiva in prognosi riservata per la frattura del bacino e per probabili emorragie interne. Il quadro clinico però è peggiorato fino alla morte, sopraggiunta nel tardo pomeriggio.